Countdown!

domenica 11 agosto 2013

Quando il gioco si fa duro...

E' qualche giorno che non scriviamo…siamo stati un po' occupati e fra computer scarichi e internet che non prende non abbaino avuto modo di scrivere…comunque partiti da Narrandera ci siamo fatti altri 600Km in direzione Ovest e siamo arrivati a MurrayVille, ultima tappa prima di arrivare ad Adelaide. Abbiamo dormito in un caravan park a dir poco grazioso che con una sciocchezza forniva sia la lavanderia sia la doccia calda e anche il bbq…una cosa molto significativa la "honesty box" all'ingresso…infatti qualora il "caretaker" (ovvero il custode) non fosse presente per riscuotere la tariffa, l'avventore deve pagare mettendo i soldi dentro questa specie di cassetta delle lettere…qualcosa che da noi…ahimè non vedremo mai…

Il giorno seguente siamo finalmente arrivati ad Adelaide…passando però da Murray Bridge dove abbiamo fatto il passaggio di proprietà per Winston che ora è a tutti gli effetti nostro…Adelaide sinceramente  è abbastanza insulsa…il nuovo che si mischia al vecchio…una città che ha accolto persone, immigrati da tutto il mondo ed infatti basta fare una passeggiata in centro per capire che è qua che si dirigeva e si dirige tutt'oggi gran parte dell'emigrazione…Sydney da questo punto di vista ci aveva dato l'idea di essere una città molto più "chiusa"…

Arrivo a Murrayville


Con il passaggio di proprietà abbiamo finalmente concluso le faccende burocratiche e quindi ora è il momento di cercare lavoro…il nostro primo auspicio è quello di trovare lavoro nel settore primario (picking soprattutto) per essere così elegibili per il 2nd year (praticamente con 88 giorni di farm e/o volontariato in zone considerate regionali o remote si ha la possibilità di prendere un secondo visto) …e avendo scoperto che tutto il territorio del South Australia è considerato "regionale" dovrebbe rendere le cose un po' più facili...si spera…

Emigranti - Adelaide


Ci siamo quindi spostati verso il Riverland, un territorio del South Australia dove al momento è piena stagione del Citrus Picking..ovvero degli agrumi…ci siamo rivolti a dei working hostel e a delle agenzie e domani dovremo riuscire a sapere qualcosa in più..per ora voglio lasciarvi con un pensiero…ci siamo accorti che molti giovani fanno la nostra scelta…alcuni lo fanno per farsi un anno da turisti…altri lo fanno per scappare da qualcosa…NOI lo abbiamo fatto per crescere…per metterci alla prova e per vedere se è possibile ancora mettere da parte qualche soldo…siamo venuti con la voglia di lavorare…ed è veramente molto difficile rapportassi ad una società così diversa dalla nostra, riuscire ad entrare in certi meccanismi e a trovare quello che stiamo cercando…quindi stateci vicini e fateci sentire il vostro appoggio :)


Infine più che una curiosità un consiglio…per chiunque venga in Australia e abbia intenzione di spostarsi in macchina dal NewSouthWales al SouthAustralia, mi raccomando cercate di non trasportare frutta e ortaggi in auto (potrebbero trasportare insetti pericolosissimi per le culture locali)..qua sono veramente paranoici e ci son delle vere e proprie stazioni di quarantena lungo la strada…noi abbiamo dovuto buttare 1kg di pomodori! 


2 commenti:

Sandra Do ha detto...

Cari avventuristi!
Penso che con la vostra intensione di mettervi in gioccho e la vostra voglia di lavorare siete ben cercati in tutto il mondo.
Dai, un pò di pazienza e un pò di fortuna per un posto di lavoro meraviglioso!
Saluti,
Sandra

Marta&Michele ha detto...

Grazie mille!!!
Ce la metteremo tutta!!!! :)